giovedì 4 dicembre 2008

Galateo del telefonino


Prima cosa, dove mettete i numeri in memoria, nella scheda sim o nella memoria del telefono? Attenzione perché una volta tempo fa
ho incontrato Fiorello e lui, lui, non io, mi fa:
- Aho, non chiamare mai, eh? Mi raccomando...
- Fiore, guarda che io ho i tabulati Tim, hai capito? Ti ho chiamato il 7 settembre, il 22 ottobre due volte, il 15 novembre tre e ogni volta non hai risposto, che vuoi da me, che devo fa'?
Allora lui chiama a testimone un amico suo che assisteva a questo dialogo:
- Diglielo, diglielo tu che mi è successo tre mesi fa...
E l'altro:
- Jè caduto er cellulare e jè passato sopra un càmio...
- Lo vedi? Non ti dico bugie, ho perso tutti i numeri, hai capito?
- Mannàggia, ma pure la scheda? - Chiedo io
- No, la scheda no, per fortuna!
- Ah, quindi pure peggio, avevi il mio numero nella memoria telefono e non nella scheda, cioè per te sono serie B?
Perché è ovvio che finire sulla memoria telefono insieme ad altri 500 numeri, è già discriminante di per se, invece i 120 numeri della scheda sono quelli che anche se cambi telefono per un giorno li vuoi avere sempre con te, giusto? Sono quelli buoni, sulla memoria telefono ci metti i ristoranti, il numero del garage, i numeri che non contano niente e io stavo lì in mezzo!
E allora se non volete avere guai con i vostri amici veri e con le vostre donne e amanti ricordatevi di metterli sempre sulla carta SIM!
A Natale? Ne vogliamo parlare? Non gli pare vero a questi di mandare un SMS generico a tutti perché c'è quel comando sui cellulari "Inoltra a tutti", che per forza di cose spedisce il messaggio anche a chi non sentivi da anni o peggio lo manda anche all'amico fraterno! Insomma, 24 Dicembre, mezzogiorno, l'ora degli SMS, Ti-ti Ti-ti, guardo, avevo messo il suo numero in memoria, ah vedi carina, poi leggo "Auguri e baci", senza nemmeno la firma, allora l'hai mandato a tutti, è troppo generico, allora mi sono stufato, e cosa le ho risposto? Più formale era impossibile: Riccardo Rossi ringrazia, che era quello che mi ero salvato apposta per rispondere a tutte queste formalità inette. Lei risponde: "ma hai capito chi sono?" Ah, ci sei rimasta male pure te! Io rispondo "Sei tu che non hai capito chi sono per mandarmi un sms standard". Lei risponde seccata: "I miei messaggi non sono standard, è standard chi li reputa tali!". In tutto questo lei vive a Bruxelles, c'è questa lotta via satellite, assurda, io comunque rispondo "Peggio ancora" come a dire che allora lo sai che li scrivi standard, ce l'hai la coda di paglia, e infatti lei che fa? "Sei incorreggibile Riccardo, Buon Natale!". Oh, adesso sì! Ho vinto! E che le ho risposto? "TI AMO!"

4 commenti:

simona ha detto...

ho lasciato il telefono in un taxi di atene: il tassista aveva deciso di farmi scendere a metà corsa su una tangenziale, forse non avevo un buon odore.mi sono spaventata e voilà. è successo. persa la sim. quindi anche il tuo numero caroriccardo. me lo rimandi? sbanchi

Anonimo ha detto...

Io rispondo agli auguri anche a quelli seriali. Non ne mando mai. Se voglio fare gli auguri TELEFONO... Hai capito? Una volta una mia amica si è offesa perché non l'avevo nella memoria né della sim né su quella del telefono. Io sapevo a memoria il suo numero. Non sarà MEGLIO? Federica

Ric ha detto...

Amici, Federica è davvero degna di questo blog, mi supera, io credo che presto ne aprirà uno lei! Sapere i numeri a memoria è il vero lusso di questi anni 2000.

kitty ha detto...

Ahah..che bello! Io so a memoria solo il numero di casa e il cell di mia madre! Ho lo stesso numero di cellulare dal 5 anni e non l'ho ancora imparato! che vergogna!! Ogni volta: Mi dal il tuo numero? Eh, dammi il tuo prima che ti faccio uno squillo! :/

Fortissimo RIccardo, ti seguo sempre nei vari Youtube, la7, Sky dall'Inghilterra, e adesso ho scovato anche il tuo blog!

E BASTAAA!!!

caterina