mercoledì 15 aprile 2009

Divergenze non conciliabili


357 milioni di euro, 700 miliardi di lire potrebbero non bastare a una signora di Los Angeles, tale Robyn Gibson, la ancora per poco moglie del più famoso Mel, Mel Gibson.
Ma facciamo un passo indietro, cosa può aver portato una donna brutta, noiosa, pedante, pure coetanea di Gibson (53) a chiedere il divorzio? Cosa può aver scatenato tanta furia da poter chiedere anche una chiesa cattolica in California da 27 milioni di euro, un'isola privata alle Fiji, un ranch in Costa Rica e una proprietà in Malibu a Mel Gibson, uno degli uomini più affascinanti del mondo, l’uomo dagli occhi azzurri più paragonabili a quelli di Paul Newman?
L’uomo che ha infranto i cuori di tutti in “Gallipoli - Gli anni spezzati” dicendo la battuta “ci vediamo quando capita se non capita prima”? L’uomo che ci ha fatto credere in “Un anno vissuto pericolosamente” che fosse meraviglioso innamorarsi in Indonesia negli anni 60 di Sigourney Weaver facendo il giornalista prendendo la pioggia con una camicia a righe celeste pazzesca? L’uomo che ne “Il Bounty” ci ha fatto capire che si poteva rispondere male a un superiore, che peraltro era pure Anthony Hopkins, e prendersi la responsabilità di oltrepassare la linea d’ombra della propria vita e andare a vivere per sempre in un’isola pazza dal nome Pitcairn grande quanto il DVD del film? L’uomo che per ben 4 volte in “Arma letale” ci ha fatto credere in un amicizia maschia virile e soprattutto per una volta anche divertente? Cos’è che quindi ha fatto capitolare questa donna dopo 28 anni di matrimonio? Qualcosa sarà pure successo, tanto da scollare una delle coppie più resistenti di Hollywood, no? Le cronache ci parlano di “divergenze non conciliabili”, che al paese nostro vogliono dire solo una cosa: un’altra! Ma certo, Mel è stato pizzicato con una bella mora violoncellista pare, russa peraltro, quindi fantastica, solo così posso definire una donna che nasce con l’amore nelle vene, per di più musicista. E quindi io vorrei augurare al mio amico Mel di divorziarsi presto e di proseguire la sua splendida vita abbracciato a questa bella slava, tanto... Mel, ti posso dare un consiglio? Fregatene! Te ne rimangono comunque altri 700, di miliardi, visto che secondo le leggi matrimoniali della California devi dividere tutti i tuoi averi al 50%, e alla violoncellista regalale sin da ora uno Stradivari, però poi basta!
Invece vorrei far riflettere Robyn Gibson: ma io dico, dopo 28 anni di matrimonio ci può pure stare, no? Anche perché un altro ingenuo come Mel, che all’epoca non ha fatto il precontratto matrimoniale, oggi, lei, vedova Gibson, dove lo trova, eh? Quindi Robyn, ti do del tu, dammi retta: facci pace!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Per te e forse per tutti noi Mel è Mel ma per la moglie è solamente un marito.
La violoncellista russa sarà l'ultima di una lunga serie, la goccia che ha fatto traboccare il vaso e quando il vaso trabocca, trabocca.
Quindi da donna mi tolgo tanto di cappello a questa donna che ha avuto il coraggio di..........
Federica

stefania ha detto...

Cara Mrs. Gibson, prendi i soldi e scappa, invece dico io! Chi ha un po' goduto non ha sempre sofferto; in fondo hai avuto per 28 anni uno degli uomini più affascinanti di Hollywood (certo, un po' bassino), di questi 28 i primi sicuramente i migliori per tanti ordini di motivi, ci hai fatto mi pare 6 dico 6 figli, dunque anacronistica, e ora dovresti star lì, ad abbozzare dietro un cinquantatreenne, divo di certo, ma umano, con acciacchi incipienti come tutti gli umani???

La cifra richiesta sarà sicuramente accordata e tu, in fondo, ti sei presa la parte migliore e ora, proprio per questo, ti beccherai pure... 357 milioni di euro. Quale donna non vorrebbe stare al tuo posto, allora come ora???

Scusa Ric, ma la solidarietà femminile non conosce confini!

Ciao bravo stefania

Emanuele ha detto...

Mi fai morir dal ridere....