mercoledì 17 febbraio 2010

I baci degli altri


Vi è mai capitato d’incontrare per caso un'ex per strada con quella che si suppone essere la sua nuova storia? Se si ci si è lasciati in buona (non ci sono stati strappi duri, o è passato troppo tempo) è un incontro che si risolve con domande e risposte veloci, volte a chiudere il discorso per passare a fare un commento al telefono con il più caro amico: (“non sai che s’è ridotto Luigi, ma Alice non sai che è diventata...). Se invece di tempo ne è passato troppo poco, ne parliamo un’altra volta. Tuttavia se invece di un incontro ci è capitato di assistere NON VISTI addirittura a un bacio è un’altra storia: vedere lei che bacia un altro, no! Ma come si fa a reggere se ancora si pensa a questa donna?
Io mi chiedo come fanno gli attori, per esempio quelli di “Baciami ancora” che, va detto, danno i baci più belli del cinema italiano, quando tornando a casa dopo un ciak caldo e umido come quello di un bacio appunto, devono guardare la moglie, la compagna, la fidanzata del momento:
- Come è andata oggi amore?
- Bene, ho “dovuto” baciare la Puccini...
- Tutto ok?
- Sì, Laetitia, tutto bene, bacia bene, non come te, eh?
- Però bene...
- Sì, bene... bene, insomma, benino, dài, bene, insomma hai capito no?
- Sì ho capito: ti è piaciuto, no?
- Ma che c’entra? Era lavoro...
- E come è venuta la scena? Che ha detto Gabriele?
- Felice, era contentissimo, infatti ne ha girati solo 5!
- Ah, 5! Te la sei cavata con 5 soli, ve’?
Insomma può finire male se non si raddrizza l’incipiente discussione. Ma arriverà sempre il momento in cui quel bacio andrà sullo schermo che, vi ricordo, può essere grande come un camion. E allora quando lo vedi, se sei veramente innamorato, non potrai fare a meno di rosicare e forse stare male. La sera, dopo la “prima”, tornerai a casa, ci sarà il momento in cui si buttano le chiavi sul tavolo dell’ingresso, che produrranno un frastuono assordante in quel silenzio di piombo sottovuoto, mentre lei si toglie la sciarpa, piegando la testa di lato e sciogliendo quei capelli al rallenty. Gli sguardi s’incroceranno e non si dovrà perdere tempo, dalle un bacio subito, quello vero, e lei ti chiederà:
- Baciami ancora...

8 commenti:

zooey ha detto...

E dall'altra parte? Quando con il tuo compagno attuale incontri il tuo ex? Il ritorno a casa non avrà mai il sottofondo sterile del silenzio di piombo sottovuoto, ma un simpaticissimo ronzio costituito dal seguente suono: ma è tanto che non lo vedevi? Ma vi siete lasciati male o bene? Ma male male o male solo sul momento? E adesso lui c'ha una? Ma anche lui ti portava la colazione a letto come faccio io?... e così via ad libitum

Ric ha detto...

E hai ragione, che ti devo dire?

zooey ha detto...

Niente mi devi dire, perchè fanno così anche le donne, solo che loro si scusano: "Sai te lo chiedo per te mica per me, perchè voglio essere sicura che tu stia bene e non soffra dentro..." Perchè a farlo soffrire fuori ci pensa lei ;-)

Anonimo ha detto...

Gentilmente ora vorrei leggere l'altra parte della storia, e cioè se si è lasciati da poco...

stefania ha detto...

grande come un camion - io rido

Ric ha detto...

Era una frase di Jack Nicholson!

Anonimo ha detto...

Caro Riccardo, sono approdata da poco sul tuo blog su segnalazione di Valeria C. E' delizioso!
baci
Francesca B.

ps
e ora esco dall'ufficio e vado subito a comprare il libro da Feltrinelli Galleria Sordi...

Ric ha detto...

Benissimo, ci sono appena stato per mettere le copie in maggiore evidenza!